Antonella Tiburzi

Docente di «Didattica della storia» all’Università di Bolzano, facoltà Scienza della Formazione; Docente all’Istituto Yad Vashem di Gerusalemme (Israele); Storica e ricercatrice per HistoryLab di Bolzano; Storica per l’Associazione «Topografia per la Storia»; Co-responsabile del progetto “Pietre di inciampo” in Alto Adige; Membro dell’Associazione nazionale ex deportati (Aned); Membro del direttivo Anpi di Bolzano e Alto Adige; Columnist della rivista “Free ebrei” per la “Educazione alla Memoria”.  

 

Tra le pubblicazioni: Kanada Kommando (come coautrice, Comune di Roma, 2003); I giorni del sole nero. La deportazione da Roma (come coautrice, Comune di Roma, 2004); Non perdonerò mai (come coautrice, Nuova Dimensione, 2006); La didattica per lo studio del lavoro forzato nei lager nazionalsocialisti (Topografia per la storia, 2017); Perché insegnare la storia della Shoah. Strumenti didattici in AA. VV, Antigiudaismo, antisemitismo, Memoria, (Eum, Macerata, 2009); I Rom e i Sinti, ancora perseguitati in Europa. Usi e linguaggi del razzismo di oggi in Esclusione, identità e differenze, (Clueb, Bologna, 2010); Umbria terra bruciata. Contadini e braccianti al lavoro nel Terzo Reich in AA.VV. Tante braccia per il Reich Il reclutamento di manodopera nell’Italia occupata 1943-1945 per l’economia di guerra della Germania nazionalsocialista (Mursia, 2019); La didattica della storia della Shoah. Strumenti e programmi per l’insegnamento (2020); Un mondo estinto. La comunità ebraica di Brody. 1941-1945 (2020).    

Professor of History, Literature and Italian Language (L2) in the Liceo of Merano. Historian, Germanist, historian of Nazism and Israeli literature. Author of numerous essays on the Holocaust, the teaching of history, deportation and Memory. She attended the International Schoool for Holocaust Studies at Yad Vashem in Jerusalem, specializing in Holocaust education. In the same school she teaches history of the Holocaust in Italy. Co-founder of the Merano History association of Merano. Member of the National Association of former deportees (Aned) and collaborates with the Foundation Memoria della deportazione.


Latest publications: Kanada Kommando (Roma, 2003); I giorni del sole nero. La deportazione da Roma (Roma, 2004); Non perdonerò mai (Nuova Dimensione, 2006); La didattica per lo studio del lavoro forzato nei lager nazionalsocialisti (Topografia per la storia, 2017); Perché insegnare la storia della Shoah. Strumenti didattici in AA. VV, Antigiudaismo, antisemitismo, Memoria, (Macerata, 2009); I Rom e i Sinti, ancora perseguitati in Europa. Usi e linguaggi del razzismo di oggi in Esclusione, identità e differenze, (Clueb, Bologna, 2010); Umbria terra bruciata. Contadini e braccianti al lavoro nel Terzo Reich in AA.VV. Tante braccia per il Reich Il reclutamento di manodopera nell’Italia occupata 1943-1945 per l’economia di guerra della Germania nazionalsocialista (Mursia, 2019); La didattica della storia della Shoah. Strumenti e programmi per l’insegnamento (2020); Un mondo estinto. La comunità ebraica di Brody. 1941-1945 (2020). 

 

Comments